Eventi in evidenza

ASSEMBLEA ORDINARIA L.A.M.I.CA.

E’ stata convocata l’ Assemblea Ordinaria della Libera Associazione Medici Italiani del CALCIO per il giorno sabato 19 novembre 2022 alle ore 12:00 in prima convocazione e alle ore 13:00 i n se­conda convocazione, con il seguente ordine del giorno :
1. Relazione del Presidente
2. Modifiche Statutarie
3. Congresso Nazionale 2023
 
L’assemblea, riservata ai Componenti del Consiglio Direttivo, del Comitato Scientifico, Revisori dei Conti e Soci della L.A.M.I.CA. sì terra presso HOTEL NH ROMA VILLA CARPEGNA Via Pio IV.6 00165 Roma Tel. 06 39373 1
 
 
 Per qualsiasi esigenza  contattare la Segreteria Organizzativa ANNAMARIA MURRO – annamaria.murro@dynamicom-education.it  o Il segretario LAMICA Tamburrino P. lellotamb@tiscali.it
( nelle foto : il Presidente della LAMICA , Prof. Enrico Castellacci e il Segretario LAMICA Dr. Pasquale Tamburrino )

Ultime News

8th UEFA Medical Symposium The importance of medicine in football 8th UEFA Medical Symposium, Frankfurt, 31 January–2 February 2023

Every four years, UEFA, through its Medical Committee, organises a medical symposium for the national team doctors of all UEFA member associations as well as the doctors of the top European clubs that participate in the UEFA elite club injury study. UEFA is delighted to welcome the participants, speakers, medical committee members to the symposium and wishes everyone an interesting conference.
 
The theme of the 2023 symposium is ‘The importance of medicine in football’, focusing on the significant evolution of football medicine in the last few years and its crucial role in the modern game. Each session presented at this symposium has been carefully picked by the medical committee and the UEFA medical administration to portray the important role that medicine plays in football and how it can benefit the overall team performance.
 
Addresses
 
UEFA
 
Route de Genève 46
1260 Nyon
Switzerland
Tel: +41 848 00 27 27
Fax: +41 22 707 27 34
UEFA.com
 
UEFA medical contact
 
Tel: +41 848 00 27 27
Tel: +41 22 702 87 41
medical@uefa.ch
 
Deutscher Fussball-Bund DFB
 
DFB-Campus
Schwarzwaldstr
60528 Frankfurt am Main
Germany
DFB
 
Venue
DFB-Campus
Schwarzwaldstr
60528 Frankfurt am Main
Germany
DFB
 
‘Sport shapes the house’ was the motto of the architectural design for the new home of German football. This motto has now become reality: football and administration have grown together under one roof in the new campus. In the new building, staff collaborate on the central topics of the number one sport in Germany. The purpose is two-fold: creating the best conditions for the base, and developing talent for success at the top.
 
Committees
Organising Committee
 
Zoran Bahtijarević ­­­– UEFA chief medical officer
Niki Papadimitriou – UEFA medical manager
Luka Aleksić – UEFA medical assistant
Loïc Noirat – UEFA medical and anti-doping assistant
Thomas Hauser – DFB head of medicine & science
Fiona Pförtke – DFB-Academy senior project manager
Gabriel Monthuley – DFB intern medical-centre
 
UEFA Medical Committee
 
Tim Friedrich Meyer (Germany), Chairman
Charlotte Cowie (England), Deputy chair
Helena Herrero (Spain), 1st vice-chairwoman
John MacLean (Scotland), 2nd vice-chairman
Zoran Bahtijarević (Croatia), 3rd vice-chairman
Bisser Bochev (Bulgaria)
Juan Carlos Miralles (Andorra)
Magnus Forssblad (Spain)
Mete Düren (Türkiye)
Andrea Ferretti (Italy)
Georgios Godolias (Greece)
Elke Van Den Steen (Belgium)
Simone Grana (San Marino)
Emmanuel Orhant (France)
Zsolt Szelid (Hungary)
Eduard Bezuglov (Russia)
Marko Noć (Slovenia)
Petros Agathangelou (Cyprus)
 
Scientific Committee
 
Tim Friedrich Meyer – Prof. Dr. me d.
Charlotte Cowie – Chief medical officer, English FA
Zsolt Szelid – Cardiologist and sport medicine specialist
John MacLean – Director and CIO, Hampden sports clinic
Marko Noć – Professor of medicine, University of Ljubljana
 
fonte : https://www.uefa.com/insideuefa/protecting-the-game/medical/symposium/

Evento Scientifico Patrocinato L.A.M.I.CA.

TRAUMA DOLORE E SPORT . Un lavoro di squadra

Nello sportivo agonista, la ripetitività del gesto tecnico/atletico concorre a creare processi degenerativi articolari e sofferenze muscolo-scheletriche che sono invalidanti per il training e la performance sportiva. Inoltre lo stile di vita attuale spinge oggigiorno molte persone, per motivi culturali, salutistici o altro, a cimentarsi sempre di più nella pratica di uno sport. Molte attività sportive quindi vengono praticate quotidianamente oltre che da atleti agonisti anche da una moltitudine di dilettanti che, spesso, si affaccia allo sport senza un’adeguata preparazione, anche solo attitudinale. L’elevata incidenza di contusioni, lesioni e sollecitazioni anomale muscolari/articolari nella popolazione che pratica attività sportiva ha portato ad un aumento esponenziale dell’utilizzo di terapie antidolorifiche e antinfiammatorie, terapie riabilitative di vario tipo o terapie infiltrative intra-articolari.

L’obiettivo di questo progetto formativo sviluppato in più edizioni è quello di cogliere un’opportunità per migliorare l’appropriatezza diagnostica e terapeutica, mediante una didattica molto interattiva, gestita da riconosciuti specialisti del settore. Inoltre verrà approfondita la difficile gestione clinica e riabilitativa dello sportivo sia agonista che former, le competenze scientifiche del Medico dello Sport, la realtà pratica da campo e il ruolo del medico del calcio che deve districarsi peraltro anche tra difficoltà normative ed organizzative. Un importante spazio sarà dedicato ad approfondimenti sugli approcci terapeutici. In particolare si affronteranno i temi legati alla terapia infiltrativa, un approccio terapeutico conservativo riconosciuto ormai a livello internazionale, che, affiancato ai modelli più classici di trattamento, permette un’ottimale gestione del dolore e della funzionalità articolare e ai progressi nelle tecnologie della medicina rigenerativa (trattamento con PRP e cellule staminali) che stanno conducendo ad innovazioni radicali per stabilire nuovi ed efficaci protocolli in traumatologia dello sport. Nella parte conclusiva, mediante la tecnica del talk show, saranno affrontati e condivisi con la platea situazioni di Real Life tramite la moderazione da parte della faculty.

TRAUMA DOLORE E SPORT . Un lavoro di squadra
25, 26 Novembre 2022, Centro Tecnico e formativo FIGC – Aula magna  –  via Gabriele D’Annunzio 138, 50135 Firenze

RESPONSABILE SCIENTIFICO
Enrico Castellacci
FACULTY
Rosario D’onofrio, Pasquale Tamburrino, Serena Tripoli, Claudia Palla

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA e PROVIDER ID n° 181
Viale Brianza 22 – 20127 Milano
www.dynamicom-education.it
annamaria.murro@dynamicom-education.it

LINK  PROGRAMMA PRELIMINARE  :  Trauma Dolore e Sport_25-26 novembre

Il professor Enrico Castellacci incontra gli alunni del Foresi

I ragazzi del triennio dell’Istituto Isis Foresi di Portoferraio, Liceo Scientifico, opzione Scienze Applicate, hanno partecipato ad un incontro con il professor Enrico Castellacci noto esperto in Ortopedia, Traumatologia e Medicina dello Sport. Rinomato per essere stato il responsabile dello staff medico della Nazionale di Calcio italiana dal 2004 al 2018 partecipando alla conquista della Coppa del Mondo nel 2006 all’Olympiastadion di Berlino.

Il professor Castellacci con semplicità e affabilità ha catturato l’attenzione del giovane pubblico illustrando temi di natura medica, soffermandosi sui progressi della ricerca scientifica in particolare modo la medicina rigenerativa. In seguito, il professor Castellacci ha soddisfatto la curiosità dei ragazzi, svelando alcuni aspetti della sua storia personale e professionale, raccontando aneddoti legati al mondo del calcio e alla sua passione per lo sport, rivelando particolari meno noti e difficilmente conoscibili al grande pubblico.

Seguire le proprie passioni, credere in se stessi, dedicarsi con impegno, serietà e determinazione per raggiungere i propri sogni: questo è stato il messaggio di incoraggiamento, che il prof. Enrico Castellacci ha voluto lasciare agli studenti presenti.

Un grazie di cuore da parte di tutti noi per i suggerimenti, le preziose indicazioni e l’estrema disponibilità che ci ha mostrato.

fonte : Tirreno Elba News

Effetti delle scarpe da calcio con diverse altezze del colletto sulla biomeccanica della caviglia e sulla stabilità posturale dinamica .

Nelle National Football League (NFL) Major League Soccer, (MLS) Major League Baseball, (MLB) vengono utilizzate in maniera diversificata scarpe da calcio tipo : A) a colletto alto rigido, B) a colletto alto elastico C) a colletto basso.(es. come nella foto)
✅ Cosi, la curiosità mi ha spinto ad analizzare la letteratura per ricercare prove scientifiche, sul loro utilizzo .
☀ Tra queste, una pubblicazione di Yunqi Tang (2020) che ha analizzato gli effetti delle scarpe da calcio con diverse altezze del colletto sulla biomeccanica della caviglia e sulla stabilità posturale dinamica .
✅ Quindici giocatori di football americano universitario (age: 21.2 ± 2.0 years; height: 172.4 ± 5.3 cm; body mass: 66.5 ± 9.7 kg) hanno eseguito un :
a) anterior and lateral single-leg jump test.
L’esecuzione della prova è stata effettuata indossando scarpe da calcio :
A) a colletto alto rigido
B) a colletto alto elastico
C) a colletto basso .
✅ Durante “l ‘anterior single-leg jump landing test ”, la scarpa con colletto alto rigido ha determinato una minore flessione dorsale della caviglia (< ROM), rispetto a quelle : A) con il colletto alto elastico (p = 0,031, dz = 0,511) e a B) quelle a colletto basso (p = 0,043, dz = 0,446). , presentando anche un minore Range of Motion (ROM) sul piano sagittale della caviglia , rispetto alle scarpe da calcio con il colletto basso (p = 0,023, dz = 0,756) .
La stabilità articolare della caviglia era significativamente maggiore per il colletto rigido alto, rispetto al colletto alto elastico (p = 0,003, dz = 0,629) e al colletto basso (p = 0,030, dz = 1,040).

✅ La stabilità mediale-laterale è stata significativamente migliore con il colletto alto rigido , rispetto (p = 0,001, dz = 1,040) al colletto basso (p = 0,001, dz = 1,232).

✅ Durante il “lateral single-leg jump landing test ”, il ROM in inversione della caviglia (p = 0,028, dz = 0,615) e il ROM sul piano frontale (p = 0,019, dz = 0,873) sono risultati significativamente inferiori per le scarpe con il colletto alto rigido , rispetto a quelle con il colletto alto elastico.
✅ Il colletto alto rigido ha comportato una significativa riduzione totale del ROM della caviglia, rispetto al colletto basso (p = 0,001, dz = 0,634).
✅ Pertanto, il colletto alto rigido della scarpa da calcio dovrebbe essere efficace nel limitare il ROM e aumentare la stabilità dinamica durante gestualità tecniche atletiche specifiche.

✅Comunque , pochi sono le evidenze atte a stabilire gli effetti dei diversificati colletti della scarpa da calcio sulla biomeccanica della caviglia e sui traumi distorsivi della caviglia negli atleti.

✅ Oggi sono necessari ulteriori studi con interventi e variabili di esito più coerenti.

❌ Approfondendo la ricerca riguardante quadri epidemiologici relativi alle “ankle sprains” nei calciatori USA: :
✅ L’epidemiologia degli infortuni nei giocatori della Major League Soccer (MLS) è rappresentata da un lavoro recentissimo di Forsythe B pubblicato su . Orthop J Sports Med 2022
Nella MLS. sono stati registrati tra il 2014 e il 2019 9713 infortuni totali. È stata identificata una media di 1,1 infortuni all’anno per giocatore, con i centrocampisti che hanno subito il maggior numero di infortuni.

✅ Gli infortuni più comuni sono state le lesioni al bicipite femorale (12,3%), le distorsioni della caviglia (8,5%) e le lesioni agli adduttori (7,6%). Il tempo medio perso per infortunio è stato di 15,8 giorni .
✅ L’incidenza complessiva degli infortuni è stata di 8,7 per 1000 ore di esposizione, in calo nel corso dell’indagine, con un’incidenza media di 4,1 volte superiore durante le partite (14,0/1000 ore) rispetto agli allenamenti (3,4/1000 ore).

🟡 In the National Football League (NFL) Major League Soccer, (MLS) Major League Baseball, (MLB) soccer shoes are used in different ways : A) stiff high collar, B) elastic high collar C) low collar (e.g. as in the picture). So ,curiosity prompted me to search for scientific evidence, which could direct the choice.
A literature review of the last 5 years showed 8 studies . Among them a publication by Yunqi Tang (2020) analyzed the effects of soccer shoes with different collar heights on ankle biomechanics and dynamic postural stability .
Fifteen American college football players (age: 21.2 ± 2.0 years; height: 172.4 ± 5.3 cm; body mass: 66.5 ± 9.7 kg) performed :
The test was performed wearing soccer shoes : a) with a stiff high collar b) with an elastic high collar c) with a low collar .
During the “anterior single-leg jump landing test, ” the high rigid collar shoe resulted in less dorsal ankle flexion (< ROM), compared to those : A) with high elastic collar (p = 0.031, dz = 0.511) and to B) those with low collar (p = 0.043, dz = 0.446). , also presenting a lower Range of Motion (ROM) in the sagittal plane of the ankle , compared with low-collared soccer shoes (p = 0.023, dz = 0.756) .
Ankle joint stability was significantly greater for the rigid high collar, compared with the elastic high collar (p = 0.003, dz = 0.629) and low collar (p = 0.030, dz = 1.040).
Medial-lateral stability was significantly better with the stiff high collar , compared (p = 0.001, dz = 1.040) to the low collar (p = 0.001, dz = 1.232).
During the “lateral single-leg jump landing test, ” ankle inversion ROM (p = 0.028, dz = 0.615) and ROM in the frontal plane (p = 0.019, dz = 0.873) were significantly lower for the shoes with the stiff high collar , compared with those with the elastic high collar.
The stiff high collar resulted in a significant total reduction in ankle ROM, compared with the low collar (p = 0.001, dz = 0.634).
Therefore, the stiff high collar of the soccer shoe should be effective in limiting ROM and increasing dynamic stability during technical athletic gestures. However , little evidence exists to establish the effects of different soccer shoe collars on ankle biomechanics and ankle distortion injuries in athletes.
Further studies with more consistent interventions and outcome variables are needed today.

The epidemiology of injuries in Major League Soccer (MLS) players is represented by a very recent paper by Forsythe B published in . Orthop J Sports Med 2022
Between 2014 and 2019, a total of 9713 injuries were recorded in the MLS. An average of 1.1 injuries per year per player was identified, with midfielders suffering the most injuries.
The most common injuries were hamstring injuries (12.3%), ankle sprains (8.5%) and adductor injuries (7.6%). The average time lost per injury was 15.8 days . The overall incidence of injury was 8.7 per 1000 hours of exposure, decreasing over the course of the survey, with an average incidence 4.1 times higher during games (14.0/1000 hours) than during training (3.4/1000 hours).

#rodo

Citazione :
Yunqi Tang , Zhikang Wang , Yifan Zhang , Shuqi Zhang et al. Effect of Football Shoe Collar Type on Ankle Biomechanics and Dynamic Stability during Anterior and Lateral Single-Leg Jump Landings – Appl. Sci. 2020, 10, 3362; doi:10.3390/app10103362

Forsythe B, Knapik DM, Crawford MD, Diaz CC, Hardin D, Gallucci J, Silvers-Granelli HJ, Mandelbaum BR, Lemak L, Putukian M, Giza E. Incidence of Injury for Professional Soccer Players in the United States: A 6-Year Prospective Study of Major League Soccer. Orthop J Sports Med. 2022 Mar 24;10(3):23259671211055136. doi: 10.1177/23259671211055136. PMID: 35360881; PMCID: PMC8961375